Janssen Oncology
Roche Ematologia
Linfoma mantellare
ELN 2018

Axicabtagene ciloleucel standard di cura per il linfoma a grandi cellule B recidivante o refrattario: risultati dello US Lymphoma CAR T Consortium


Axicabtagene ciloleucel ( Axi-cel; Yescarta ) è una terapia con cellule autologhe CAR-T anti-CD19 ( ingegnerizzate con recettori chimerici per l'antigene [ CAR ] ) approvate per il linfoma a grandi cellule B ( LBCL ) recidivante / refrattario sulla base dello studio di fase II ZUMA-1 a braccio singolo, che ha mostrato i migliori tassi di risposta globale e risposta completa, rispettivamente, dell'83% e del 58% nei pazienti infusi.

Sono stati riportati gli esiti clinici con Axi-cel nell'impostazione dello standard di cura per l'indicazione approvata.

I dati sono stati raccolti retrospettivamente da tutti i pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivato / refrattario sottoposti a leucaferesi al 30 settembre 2018 presso 17 Centri statunitensi con l'intento di ricevere Axi-cel e terapia standard.
Le tossicità sono state classificate e gestite secondo le linee guida di ciascun Centro. Le risposte sono state valutate secondo la classificazione di Lugano del 2014.

Dei 298 pazienti sottoposti a leucaferesi, 275 ( 92% ) hanno ricevuto terapia con Axi-cel.

Rispetto allo studio di registrazione ZUMA-1, 129 pazienti ( 43% ) sottoposti a terapia standard non avrebbero soddisfatto i criteri di ammissibilità di ZUMA-1 a causa delle comorbilità al momento della leucaferesi.

Tra i pazienti trattati con Axi-cel, la sindrome da rilascio di citochine di grado 3 o superiore e la neurotossicità si sono verificate rispettivamente nel 7% e nel 31% dei casi.
La mortalità non-dovuta a recidiva è stata del 4.4%.

I migliori tassi di risposta globale e completa nei pazienti infusi sono stati rispettivamente dell'82% e del 64%.

A un follow-up mediano di 12.9 mesi dal momento dell'infusione di cellule CAR-T, la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana è stata di 8.3 mesi e la sopravvivenza globale mediana non è stata raggiunta.

I pazienti con un ECOG performance status di 2-4 e una lattato deidrogenasi elevata hanno avuto una sopravvivenza libera da progressione e sopravvivenza globale ( OS ) più breve all'analisi univariata e multivariata.

La sicurezza e l'efficacia di Axi-cel nel contesto standard di cura nei pazienti con linfoma a grandi cellule B recidivato / refrattario sono risultate paragonabili allo studio di registrazione ZUMA-1. ( Xagena2020 )

Nastoupil LJ et al, J Clin Oncol 2020; 38: 3119-3128

Emo2020 Onco2020 Med2020



Indietro