ELN 2018
Janssen Oncology
Roche Ematologia
Ematobase.it

Il significato prognostico dell'ipercalcemia nel linfoma è stato, finora, studiato solo su piccole serie. E' stato condotto uno studio retrospettivo, monocentrico, a controllo abbinato che aveva com ...


Una nuova terapia CAR-T anti-CD30 ha conferito un alto tasso di risposte durature tra i pazienti con linfoma di Hodgkin fortemente pretrattato che sono stati sottoposti a linfodeplezione a base di Flu ...


Il linfoma extranodale a cellule natural killer / T ( ENKTL ) è un'entità clinicopatologica unica, tipicamente associata a esiti di sopravvivenza sfavorevoli. La maggior parte dei dati pubblicati pro ...


Il trapianto di cellule staminali autologhe alla prima remissione per linfoma a cellule B indolente trasformato non-trattato ha prodotto un miglioramento della durata del controllo di malattia ma ha m ...


Il North American Mantle Cell Consortium ha preso in esame quasi 600 pazienti con linfoma a cellule mantellari per determinare caratteristiche e fattori di rischio per la stratificazione. Il Consor ...


Due studi basati sulla popolazione hanno mostrato che l'eczema atopico non presenta alcuna associazione con il rischio complessivo di cancro ma può essere associato a linfoma non-Hodgkin e a linfoma d ...


Il background genetico dei linfomi follicolari diagnosticati negli stadi clinici avanzati III/IV, e che sono spesso caratterizzati da t(14;18), è stato sostanzialmente svelato. Le caratteristiche mo ...


I pazienti con linfoma follicolare ( FL ) con recidiva precoce dopo chemioimmunoterapia iniziale, malattia refrattaria o trasformazione istologica ( tFL ) hanno una sopravvivenza libera da progression ...


La chemioterapia ad alte dosi e il trapianto autologo di cellule staminali ( HDT-ASCT ) sono lo standard di cura per il linfoma diffuso a grandi cellule B chemiorefrattario recidivante o primario refr ...


Non sono stati identificati i fattori associati alla remissione duratura dopo l'immunoterapia con cellule T modificate con recettore dell'antigene chimerico CD19 ( CAR ) per linfoma non-Hodgkin ( NHL ...


Le chemochine / citochine solubili sieriche prodotte dalle cellule di Hodgkin e dal microambiente tumorale potrebbero essere utili come biomarcatori nel linfoma di Hodgkin classico ( cHL ). Sono st ...


Il linfoma primitivo effusivo ( PEL ) è un linfoma aggressivo associato all'HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) con una prognosi relativamente sfavorevole nell'era delle terapie efficaci dell'HI ...


Il linfoma periferico a cellule T ( PTCL ) è un gruppo eterogeneo di neoplasie a cellule T mature; circa un terzo dei casi è designato come PTCL altrimenti non-specificato ( PTCL-NOS ). Utilizzando i ...


La comprensione dell'immunobiologia dal 15% al ​​30% dei pazienti con linfoma follicolare che manifestano progressione della malattia entro 24 mesi ( POD24 ) rimane una priorità. I tumori solidi con ...


La carenza di Vitamina D è descritta come un fattore di rischio modificabile per l'incidenza e la mortalità in molti tumori comuni; tuttavia, i dati nel linfoma di Hodgkin ( HL ) sono scarsi. È sta ...