GSK Ematologia
Janssen Oncology
Ematologia Amgen
Celgene Ematologia

Fattori di rischio per la ricaduta precoce di linfoma diffuso a grandi cellule B dopo terapia CAR-T


Il carico di malattia e la presenza di almeno due siti extranodali al momento del trattamento o al momento della decisione al trattamento erano significativamente associati a progressione precoce della malattia tra i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) recidivante / refrattario dopo terapia CAR-T.

La terapia CAR-T è approvata per i pazienti con linfoma DLBCL che hanno fallito almeno 2 precedenti linee di terapia, con i dati degli studi clinici che hanno mostrato tassi di risposta completa di circa il 30-40%.

L'obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se determinate caratteristiche cliniche, biologiche o di imaging al momento del trattamento o alla decisione al trattamento fossero associate a recidive tra i pazienti con linfoma DLBCL recidivante / refrattario dopo terapia con cellule CAR-T.

Lo studio multicentrico e retrospettivo ha incluso i dati delle cartelle cliniche di 116 pazienti consecutivi con linfoma DLBCL recidivante / refrattario tra il 2018 e il 2020.
I criteri di Cheson del 2014 sono stati utilizzati per definire la ricaduta o la progressione della malattia dopo terapia con cellule CAR-T, con biopsia di siti avidi di FDG ( fluorodesossiglucosio ), se possibile, per garantire che l'ipermetabolismo osservato con la PET non fosse causato dall'infiammazione dovuta all'espansione delle cellule CAR-T.
Al momento della decisione al trattamento, l'età mediana era di 60.7 anni, con il 36% dei pazienti di età superiore ai 65 anni.
La maggior parte dei pazienti aveva un buon performance status ( 90% ), il 28% aveva più di 2 siti extranodali e il 47% aveva valori elevati di LDH ( lattatodeidrogenasi ).
L'indice prognostico internazionale ( IPI ) era basso nel 30.2% dei pazienti, intermedio - basso nel 31%, intermedio - alto nel 24% e alto nel 14%.

La maggior parte dei pazienti presentava linfoma DLBCL ( 80.2% ), seguito da linfoma follicolare trasformato ( 14.7% ) e linfoma primitivo a cellule B ( 5.2% ).
Il trattamento con più di 4 precedenti linee di terapia si era verificato nel 30% dei pazienti, con il 26% che aveva subito un trapianto autologo di cellule staminali.

Complessivamente, i tassi di sopravvivenza globale ( OS ) a 6 e 12 mesi erano rispettivamente del 78.5% e del 67%.
La sopravvivenza mediana libera da progressione ( PFS ) è stata di 7.4 mesi.

La ricaduta si è verificata nel 47.4% dei pazienti, con tutte le recidive tranne 1 che si sono verificate entro 4 mesi dall'infusione di cellule CAR-T.
Tra le ricadute, il 49% si è verificato entro il primo mese di trattamento.

Nelle analisi multivariate, la ricaduta in qualsiasi momento è risultata significativamente associata ai sintomi B ( hazard ratio [ HR ], 1.85; IC 95%, 1.01-3.41; P = 0.0470 ) ed elevati livelli di lattato deidrogenasi ( HR, 2.04; IC 95%, 1.19-3.49; P = 0.0093 ) alla decisione al trattamento.
Non c'era alcuna associazione tra recidiva ed età, sottotipo di linfoma, performance status, stadio di Ann Arbor, siti extranodali o stato IPI.

La ricaduta precoce dopo la terapia CAR-T è risultata significativamente associata al performance status ( HR 2.95; IC 95%, 1.03-8.45; P = 0.044 ) e a livelli elevati di LDH ( HR 9.61; IC 95%, 1.23-75.41; P =0.031 ) al momento della decisione al trattamento.
La morte dopo il trattamento era associata alla presenza di due o più siti extranodali al momento della decisione al trattamento ( HR 4.17; IC 95%, 1.99-8.72; P = 0.00015 ).

Al trattamento, la ricaduta, la ricaduta precoce e la morte dopo la terapia CAR-T erano associate alla presenza di due o più siti extranodali, proteina C-reattiva e al volume metabolico totale del tumore.

In conclusione, i fattori di rischio identificati per la progressione precoce al momento della decisione al trattamento e al momento del trattamento erano il coinvolgimento extranodale e il carico di linfoma. ( Xagena2020 )

Fonte: Blood Advances, 2020

Emo2020 Onco2020 Med2020



Indietro