Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Janssen Oncology

Incidenza e tendenze temporali delle seconde neoplasie maligne primarie dopo linfoma non-Hodgkin


Considerando i cambiamenti del trattamento e una migliore prognosi del linfoma non-Hodgkin ( NHL ) nel tempo, la conoscenza degli esiti sanitari a lungo termine, compresi gli effetti tardivi del trattamento, è diventata sempre più importante.

Sono state riportate le tendenze temporali delle seconde neoplasie maligne primarie nei pazienti svedesi con linfoma NHL, che comprendono gli anni prima e dopo l'introduzione della terapia con anticorpi anti-CD20.

Sono stati identificati i pazienti con linfoma NHL nel Registro SCR ( Swedish Cancer Register ) dal 1993 al 2014, e sono stati confrontati con i comparatori dal Registro STPR ( Swedish Total Population Register ).
La coorte abbinata è stata seguita per tutto il 2017.

Collegandosi allo Swedish Lymphoma Register, sono state eseguite analisi di sottocoorte per sottotipo di linfoma NHL.

Tra 32.100 pazienti con linfoma NHL, sono stati osservati 3.619 tumori solidi e 217 casi di sindrome mielodisplastica ( MDS ) / leucemia mieloide acuta ( AML ), corrispondenti a un tasso più alto del 40% di tumori solidi ( hazard ratio, HR per tumori solidi=1.4 ) e un tasso di MDS / AML 5 volte superiore ( HRMDS / AML=5.2 ) rispetto ai comparatori.

Nel complesso, l'eccesso di rischio osservato per i tumori solidi o MDS / AML è rimasto stabile durante il periodo di studio, ad eccezione del linfoma follicolare, dove l'eccesso di MDS / AML si è attenuato nel tempo ( P per trend=0.012 ).

I sopravvissuti a linfoma NHL hanno un rischio aumentato sia di tumori solidi che di neoplasie ematologiche, in particolare MDS / AML.
Rischi in eccesso stabili nel tempo indicano che gli standard di trattamento contemporanei non sono associati al rischio di sindrome mielodisplastica, modificato.

Tra i pazienti con linfoma follicolare è stata osservata una diminuzione dei tassi di sindrome mielodisplastica / leucemia mieloide acuta, probabilmente a causa del crescente uso di trattamenti non-basati sulla chemioterapia. ( Xagena2022 )

Joelsson J et al, Blood Adv 2022; 6: 2657-2666

Emo2022 Onco2022 Farma2022


Indietro