ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Terapia antivirale associata a migliore sopravvivenza nei pazienti con infezione da virus HCV e linfoma non-Hodgkin a cellule B


L’infezione da virus dell'epatite C ( HCV ) aumenta il rischio di linfomi non-Hodgkin a cellule B ( NHL-B ).
Il trattamento antivirale può indurre risposte ematologiche nei pazienti con linfomi della zona marginale.

Lo studio ANRS HC-13 Lympho-C ha cercato di comprendere meglio l'impatto del trattamento antivirale su linfoma non-Hodgkin a cellule B associato a infezione da HCV.
Sono stati arruolati 116 pazienti con linfoma non-Hodgkin a cellule B, HCV-positivi, tra il 2006 e il 2012.

Al momento della diagnosi di linfoma, l’età media era di 61 anni e il rapporto di genere M/F era 1.
La distribuzione citoistologica era linfoma della zona marginale ( n=45; 39% ), linfoma diffuso a grandi cellule B ( n=45; 39% ) e altri tipi ( n=26; 22% ).

I pazienti con linfoma della zona marginale avevano più frequente rilevazione del fattore reumatoide ( 68% vs 35%; P=0.001 ) e più frequentemente crioglobulinemia mista ( 74% vs 44%; P=0.021 ), rispetto ai pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B.

Tra i pazienti trattati con terapia antivirale, una risposta virologica sostenuta è stata raggiunta in 23 pazienti su 38 ( 61% ) con linfoma della zona marginale e in 9 su 17 ( 53% ) con linfoma diffuso a grandi cellule B ( P=0.42 ).

La sopravvivenza globale a 3 anni e la sopravvivenza libera da progressione sono state, rispettivamente, pari a 78% e 64%, senza differenza tra i gruppi citoistologici.

L’analisi dell’esito ha mostrato una associazione favorevole tra sopravvivenza globale e terapia antivirale in tutti i pazienti ( P=0.05 ) e nel sottogruppo di pazienti solo con linfoma della zona marginale ( P=0.04 ).

I dati supportano l’ipotesi secondo cui il trattamento antivirale migliora i risultati dei linfomi non-Hodgkin HCV-associati.
L’impatto del nuovo regime antivirale con inibitori della proteasi merita di essere approfondito in questo ambito. ( Xagena2015 )

Michot J-M et al, Am J Hematol 2015;90:197-203

Emo2015 Onco2015 Inf2015 Farma2015


Indietro